1/11

L’intervento ha riguardato il recupero del palazzo seicentesco già residenza dei marchesi Scarampi e in seguito declassato ad appartamenti di affitto. L'edificio è vincolato ai sensi del D.Lgs 42/2004 (ex Legge 1089/39); il recupero del palazzo e delle sue pertinenze ha riportato legittimo valore alle caratteristiche architettoniche e decorative originarie. Il progetto, finalizzato alla ridestinazione del complesso a nuove funzioni, quali uffici e residenza, ha assecondato le caratteristiche intrinseche del fabbricato dotato di scaloni monumentali, saloni di rappresentanza, salotti e spazi di proporzioni auliche. La suscettibilità di trasformazione delle maniche interne e la disposizione planimetrica hanno favorito la riorganizzazione dei percorsi e delle funzioni permettendo di distribuire all’interno tagli residenziali di varia pezzatura e di organizzare un nucleo di uffici concentrato sui piani bassi e sul fronte di via Bogino laddove gli ambienti originari erano dotati di decorazione sette-ottocentesche ancora presenti.

1985-1990

 

 

Torino

 

 

Restauro e risanamento conservativo

 

 

 

Committente

Zoppoli & Pulcher S.p.a. Costruzioni Generali

 

Superficie

5.900 mq

 

 

 

 

 

 

 

Palazzo Scarampi