1/7

Il progetto di restauro e risanamento conservativo del palazzo Colli di Felizzano riguarda un complesso di edifici alquanto articolato, le cui maniche su via risultano di particolare interesse storico-architettonico. L'edificio è vincolato ai sensi del D.Lgs 42/2004 (ex Legge 1089/39). L’impianto originario, risalente alla fine del XVII sec., è costituito dalle due maniche su strada riplasmate e sopraelevate tra il XIX e inizio XX sec. La manica settentrionale è costituita da un edificio eretto nel 1955 in sostituzione del precedente fabbricato seicentesco danneggiato dai bombardamenti.

Il progetto ha previsto il restauro delle maniche su strada con il ripristino del disegno originario di facciata. Al piano delle coperture sono stati ripristinati gran parte dei terrazzi realizzati verso il cortile alla fine del secolo scorso. Nei cortili interni sono stati eliminati dei bassi fabbricati aggiunti nel tempo per mettere in evidenza le scuderie ottocentesche. Gli edifici più recenti, a chiusura del fronte nord del cortile, sono stati interamente riplasmati con un disegno unitario dalla particolare articolazione volumetrica. Sotto il piano del cortile sono stati realizzati due parcheggi per circa sessanta posti-auto. 

1994-2006

 

 

 

Torino

 

 

Restauro e risanamento conservativo

 

 

 

Committente

Zoppoli & Pulcher S.p.a. Costruzioni Generali

 

Superficie

8.300 mq

 

 

 

 

 

 

 

Palazzo Colli di Felizzano